44769105_514676715609630_183643716862135

Fotografia Outdoor: Scattare con scafandro.

Vi siete mai trovati a scattare in acqua? Magari con l'utilizzo di uno scafandro professionale per la vostra fotocamera ?

La fotografia di surf è senza dubbio un momento di completa concentrazione. Quando si è in acqua non si può sbagliare, non esiste margine di errore. Questo perché un fotografo di surf deve trovarsi nel punto esatto al momento esatto per riuscire a catturare lo scatto desiderato e a non farsi travolgere dall'onda.


Questo è il mio scafandro realizzato su misura da Giosim per la mia Sony Alpha III comprensiva del mio 16-35 Gm 2.8

Un vero gioiellino che non si vede spesso, corredato di attacchi per due luci strobo, due maniglie per una presa solida sulla fotocamera, la possibilità di collegare lo scafandro a un leash e un oblò molto ampio per riuscire a scattare contemporaneamente sopra e sotto il livello dell'acqua.



La fotografia di surf non può essere improvvisata. Non possiamo buttarci in acqua senza conoscere il mare e tutte le sue variabili. Questo perché se ci improvvisiamo fotografi di surf rischiamo veramente le nostre vite anche in condizioni apparentemente poco pericolose.

Per prima cosa é necessario uscire in acqua con chi da tempo già si muove in questo ambiente a dir poco affascinante così che ci possa aiutare in caso di difficoltà.


- Uscire in acqua con chi è più esperto di noi.

- Studiare bene a tavolino le condizioni atmosferiche e le mareggiate.

- Informarsi bene sulle correnti presenti sul luogo di shooting.

- Premunirsi con giubbotto salvagente (compatto e aderente al corpo), muta, casco colorato e pinne (fissabili alle caviglie).

- Avere un sistema di comunicazione waterproof con l'atleta.

- Essere fisicamente preparati.


In acqua ogni dettaglio conta, anche i più piccoli a partire dalla respirazione. Il controllo del nostro respiro è fondamentale per non sprecare troppe energie o entrare in panico. Può succedere che a forza di scansare onde la nostra respirazione forzata crei in noi uno scompenso di ossigeno e quindi uno status psicofisico a cui dobbiamo essere preparati.

Parlando di praticità in acqua, fotografare non è semplice. Questo perché la maggior parte della nostra concentrazione viene utilizzata per rimanere a galla e nella posizione dovuta, perciò le chance di catturare una buona fotografia si abbassano drasticamente. Durante le mie ultime uscite in acqua avrò scattato meno di 10 scene differenti. Questo perché si cerca sempre di non sprecare onde apparentemente buone per poi rimanerne delusi (se sei un surfista lo sai meglio di me).


Fotograficamente parlando non abbiamo il completo controllo sulla fotocamera. Le ragioni sono la costruzione dello scafandro che in qualche modo ci limita e la difficoltà di cambiare le impostazioni della fotocamera in acqua.


Per questa ragione consiglio di impostare la fotocamera direttamente in spiaggia stando un paio di stop sotto esposti. Questo perché in acqua abbiamo una grande porzione di cielo che rischia di bruciare le nostre immagini quando il cielo è nuvoloso e la luminosità può variare rapidamente.


Scordatevi il mirino! Ebbene si, lo schermo della vostra fotocamera sarà l'unica cosa che vi potrà dare la percezione di che cosa state scattando. In questo caso lo schermo della Sony si presta perfettamente perché essendo basculante è possibile tirarlo adiacente alla chiusura dello scafandro in modo da avere una visione molto più accurata dell'immagine.


Per quanto riguarda il posizionamento del fuoco personalmente utilizzo sempre la messa a fuoco centrale, scatto a raffica e drive mode.



Attenzione alla sabbia! Spesso, soprattutto in Italia, le migliori giornate di surf sono quando ci sono grosse perturbazioni atmosferiche che spesso sono mosse da forti venti. Questo per dirvi che è sempre bene montare il vostro scafandro direttamente in macchina e non uscire mai in spiaggia con lo scafandro aperto. Stessa cosa vale per quando dovete aprirlo. Ricordatevi di non appoggiarlo mai sulla sabbia perché basta pochissimo vento per graffiarvi l'oblò.



Fotografare questo sport è sicuramente affascinante e le emozioni che ci regala stare in acqua sono sempre molto percepite. Durante le prossime settimane uscirà la seconda parte di questo articolo specifico sulle impostazioni da utilizzare.


Mi auguro che la nostra community di fotografi outdoor stia crescendo e come sempre # On The Road To Inspiration


A presto, Fra :)


#surf #adventure #outdoor #surfphotography #fotografiadisurf



11 views